29. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

LE CRONACHE DEL P.d.C.

Ieri sera dopo aver salutato Francesco, che è dovuto scendere per motivi lavorativi, ma che si ricongiungerà a noi venerdì per la serata finale, abbiamo dato al via al gioco serale. Il tempo però non ci è stato favorevole e dopo una mance abbiamo dovuto correre ai ripari, ma ciò non ci ha fermato e dopo alcuni giochi all’interno, Don Simone a proceduto raccontando loro una storia, sulle fila di quelle precedente. Questa volta il racconto era ambientato durante la Prima Guerra Mondiale nel giorno di Natale, di come le due fazioni, tedeschi e inglesi, abbiano spento il fuoco durante questa festività passandola nella zona morta tra le due trincee, fumando e bevendo insieme, e udite udite facendo una mega partita a calcio, che è quasi una leggenda. Con questo Don Simone ha posto l’interesse nei ragazzi nell’ordine di idee che, nonostante le nostre differenze, ognuno di noi può essere un buon amico anche solo per una giornata, anche senza essersi mai visti, e che il Signore deve essere un motivo di pace, serenità e comunione tra tutti. Come di consuetudine spediti i ragazzi a letto e fatto un breve breefing ci siamo addormentati con la speranza di una bella giornata.

La mattinata non si è presentata come avremmo sperato e abbiamo a malincuore dovuto rimandare l’uscita che era prevista per oggi. Niente paura! I tendoni ci hanno ospitato per la preghiera e le attività previste.

La scenetta di questa giornata è stata narrata dal nostro grande e temibile amico: Aslan il leone, che con la sua magnificenza e carisma ha intrattenuto i ragazzi con il racconto di come riuscirono a salvare Edmund dalla Strega Bianca, e di come Peter, coraggiosamente, aveva affrontato i lupi che cercavano di uccidere le sue sorelle, e si fosse guadagnato il titolo di cavaliere “Peter flagello dei lupi”.

Oggi i ragazzi avevano un compito molto particolare, di custodire, come un angelo custode, uno dei loro compagni, ma attenzione non hanno avuto la possibilità di scelta, bensì questo loro compito gli è stato attribuito tramite un pesca casuale. Divisi nei quattro gruppi ai ragazzi è stato attribuito un incarico, dopo l’ascolto di una piccola storia, differente per ogni team, gli è stato affidato un tema: fede, sogni, amore e pace. Hanno quindi creato, decorato e si sono sbizzarriti nel rappresentare la loro concezione di uno di questi elementi fondamentali per la nostra vita. Ma c’era una sorpresa, ognuno dei pezzi di legno, che ogni squadra ha preparato, era una parte di una bellissima croce che abbiamo assemblato e speriamo possiate vederla in una delle prossime occasioni, forse attaccata ad uno dei muri di pian? Con questo simbolo si voleva mostrare ai ragazzi come la croce, simbolo della morte di Cristo possa anche essere emblema della sua resurrezione e di ciò che ci ha lasciato.

Nel pomeriggio è stata concessa ai ragazzi l’opportunità di provare a comprendere la bellezza di mettersi a disposizione per gli altri, in questo caso attraverso il servizio nei campi scuola, tramite i racconti di uno dei gestori e di un animatore. Poi ognuno di loro, preso un post-it ha scritto, riproponendosi di portarlo a termine, un impegno concreto di servizio per gli altri, che ritroveremo stasera durante la preghiera finale.

La pioggia, che oggi si era molto affezionata a noi, ci ha portati a spostare i nostri giochi nella sala polifunzionale, ma credete che questo abbia fermato i nostri ragazzi? Se la pensate così vi sbagliate, erano più agguerriti che mai, si sono dilettati in prove canore, prove di ballo, imitazioni e quiz di cultura generale, ahimè c’era veramente da piangere, ma cosa ascoltano ormai questi ragazzi?!

La consueta merenda ha segnato la fine dei giochi e anche del brutto tempo, usciti fuori a giocare attendono la messa e la cena, per non parlare del gioco serale, che cercano come al solito di estrapolarci con continue domande, quanto sono impaziente!

Con un saluto e un sorriso vi salutiamo e torniamo a badare ai nostri polletti le vostre affezionate narratrici Silvia s. e Francesca B.

29. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

 LE CRONACHE DEL P.d.C.

Dopo una serata all’insegna del gioco, che ha portato i ragazzi a scoprire le reali squadre che li accompagneranno durante la settimane, abbiamo avuto un enorme black out che ha lasciato prima pian completamente illuminata dalle luci di emergenza, per poi calare nel buio più totale. Prontamente i gestori si sono messi all’opera per sistemare il tutto e Don Simone ha tenuto i ragazzi occupati raccontandogli una storia a lume di candela riguardante il famoso ciclista Luigi Malabrocca vincitore di due maglie nere, la maglia della sconfitta. Ha così reso partecipi i nostri ragazzi di una grande verità: non solo è difficile e faticoso arrivare primi, ma anche riuscire ad arrivare ultimi degli ultimi, inoltre però ha rivelato loro che mai riusciranno ad essere ultimi perché Gesù sarà sempre più indietro di loro pronti a sostenerli. Poi ritornata la luce dopo un thé si sono coricati per passare la notte.

Questa mattina tutto era perfetto, i ragazzi erano tranquilli nei loro sacchi a pelo, il sole era timidino, ma almeno si faceva vedere, coperto dalle sue amiche nuvolette. Dopo la colazione la prova di evacuazione, che i ragazzi si erano pure dimenticati di aver già fatto a scuola, ma dove hanno la testa? Nonostante ciò è filata liscia e, finalmente, era arrivato il momento di iniziare la giornata e quale miglior modo se non pregando e cantando insieme? Abbiamo cercato di imparare anche un nuovo brano sembra si chiami “AMAMI”…chissà a cosa servirà il testo di questa canzone o se i ragazzi riusciranno a farla loro alla fine di questa settimana, facendo entrare l’amore che trapela e dispensa nei loro cuori!

Abbiamo poi conosciuto due nuovi amici venuti direttamente dal mondo di Narnia: i castori, che ci hanno raccontato come i 4 fratelli siano entrati in questo magico mondo e si siano addentrati in questa favolosa avventura, gli è stata svelata la profezia riguardante sia il Grande Leone che loro stessi, e gli è stata rivelata la vera natura della perfida strega e poi hanno scoperto il tradimento di Edmund.

Sotto il seguito della preghiera della mattina, che ci riportava la parabola del seminatore, i ragazzi hanno dato vita a quattro scenette che ne rappresentavano i punti focali, al termine hanno compreso che non vi sono solo momenti in cui il terreno è pronto per essere coltivato e produrre frutti, ma vi sono volte in cui non riusciamo ad aprirci sia nella fede che nella vita quotidiana, ma questo non deve scoraggiarci e farci gettare la spugna, invece, dobbiamo continuare a provare e riprovare fino a quando il nostro spirito non sarà fertile.

Nonostante un breve, ma intenso acquazzone, il sole ci ha sostenuto permettendoci di giocare insieme per tutto il pomeriggio. Con grande dispiacere abbiamo dovuto salutare una ragazza che, per motivi di salute, ha lasciato il campo. Con le docce e una messa all’insegna dell’allegria vi salutiamo calorosamente nella speranza di poter concludere la giornata all’insegna di un gioco spaventosamente bello, nel vero senso della parola.

Le vostre narratrici Silvia S. e Francesca B.

28. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

DISPACCIO N°1 campo di seconda media: LE CRONACHE DEL P.d.C.

I nostri prodi animatori, saliti su ieri con la pioggia battente, che ha iniziato a farli dubitare di un bel tempo durante questa settimana di campo, hanno sfidato le intemperie e sistemato gli ultimi preparativi e la sera si sono divertiti e messi in gioco con balli e danze insieme ai gestori, per entrare nello spirito dell’avventura che sono stati gioiosi di intraprendere.

Svegliatisi la mattina e dopo un’abbondante colazione per caricarsi, hanno sistemato le ultime cose per la giornata con i genitori, preparandosi ad accoglierli.

Dopo aver atteso gli ultimi ritardatari, si ce ne sono stati anche quest’anno, abbiamo riunito tutti in piattaforma e dopo aver presentato l’equipe che li avrebbe accompagnati durante questo percorso di vita e di fede, abbiamo svelato loro il tema del campo, “le Cronache di Narnia”, attraverso il racconto del personaggio della giornata: il fauno Tumnus

La mattinata è stata poi teatro di sfide che hanno coinvolto sia i genitori che i ragazzi, mettendo alla prova non solo le loro doti fisiche, con un percorso ad ostacoli, ma stimolandoli a utilizzare la loro intelligenza e soprattutto le loro conoscenze, ponendole a servizio degli altri, della comunità e del bene della squadra, attraverso la risoluzione di indovinelli di varia natura, di domande sulla parrocchia e di quesiti sui più disparati temi. Hanno così riscoperto il valore di stare insieme e di condividere ciò che hanno di più prezioso, un pensiero e un cervello che, se sfruttati, possono portare a grandi risultati, comprendendo inoltre non può una sola persona essere a conoscenza di tutto, ma che è il mettere a disposizione di tutti ciò che ognuno di noi conosce e ha anche alle volte vissuto, è la più grande risorsa di un comunità.

Dopo il delizioso pranzetto e un po’ di rilassamento complessivo vi è stato il solenne e caloroso momento della messa, che il nostro Don Simone ha reso uno spunto di riflessione, non solo a livello della nostra fede e del nostro comportamento da tenere in determinati frangenti, ma anche come riflessione verso il rapporto che abbiamo con gli altri, con le amicizie che curiamo, e con quelle persone che invece non teniamo da conto o evitiamo. Dovremmo quindi soffermarci di più nel vivere con gli altri, ma con tutti gli altri senza alcuna discriminazione, perché ognuno è un essere prezioso non solo agli occhi di Dio, ma dovrebbe esserlo anche ai nostri.

Abbiamo purtroppo avuto anche il nostro primo infortunio, un ragazzo scivolando si è rotto polso e braccio, ahimè speriamo bene per i prossimi giorni.

Salutati i genitori si è proceduto con la consueta divisione dei ragazzi nelle stanze e in una bella doccia per rinfrescarci dalle fatiche della giornata. Fortunatamente il tempo appare essere a nostro favore, continuate a pregare che continui così, e che i ragazzi possano godersi anche una bella settimana di sole che spacca le pietre oltre che al sano divertimento.

Ci apprestiamo a cenare e dare il via al primo gioco serale, che rivelerà le vere squadre, facendo perciò crollare quelle fittizie attribuite oggi. Che dite chissà come reagiranno i ragazzi a questa sorpresa, o dovrei chiamarla enorme presa in giro e illusione?

Vi saluto e auguro a tutti una serena serata, pensatici, un abbraccio da tutti da P.d.C. la vostra affezionata narratrice Francesca B.

26. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1ª media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n.7 – 26 Luglio 2014

 

La serata di ieri sera è stato un vero spettacolo… gli attori sono entrati in scena e tra un gioco, una scenetta e una ballo siamo giunti a mezzanotte…

Il cielo sopra di noi era stellato e così attorno al fuoco abbiamo pregato… la notte è giovane si dice, e in fatti così è stata… per tutti, compreso nonno Clair!!!!

Questa mattina con un po’ di fatica abbiamo riaperto gli occhi: che bene che si stava dentro al sacco a pelo, sia per il sonno sia per la temperatura esterna…

I bagagli sono quasi pronti, i così prima di partire ci siamo ritrovati in piattaforma per affidare a Dio il nostro cammino, che oggi non finisce ma inizia, dentro le nostre case e nelle nostre comunità…

… Ma vi ricordate che martedì c’eravamo lasciati con una domanda su il nostro don Marcellix?! …ebbene delle meravigliose matite colorate ci sono state consegnate, da don Marcello fabbricate!! Grazie don… e da qui il nostro Giampy è partito con i ringraziamenti:

Un grazie a tutti gli animatori, e tra questi chi ci ha dovuto salutare prima del previsto e Davide Perale che ha seguito tutta la fase di preparazione. Grazie per il vostro entusiasmo e per non esservi mai persi d’animo….!! Grazie a tutti i gestori che da dietro le quinte, con amore, hanno non solo nutrito le nostre membra ma ci hanno anche donato tutto il supporto tecnico per affrontare l’emergenza pioggia e umidità!! Grazie a Giordano e Giovanna che hanno assistito da bravi e buoni infermieri tutte le nostre magagne fisiche, affettive, psicosomatiche… ringraziamo la nostra mascot, la piccola Marta……..

Grazie ancora all’assistente don Clair che oggi conclude la sua avventura a Pian di Coltura per tornare tra qualche mese nella sua amata terra brasiliana… qui ora non lascia solo le sue radici ma anche la sua impronta… in cambio lui si porta con se tutti noi la sua famiglia italiana!! Grazie ad Elena che come assistente dell’assistente ha tanto assistito….

Grazie al nostro Giampy che dice di non aver mai visto così tanta acqua a Pian di Coltura come in questo campo, grazie perchè da uomo, marito, padre di famiglia e  buon capo campo ha tenuto con fermezza le redini della baracca….

Grazie a tutti voi ragazzi, perchè la vostra semplicità e purezza di cuore hanno fatto crescere la nostra capacità di meravigliarci di fronte la grandezza di Dio…

….e grazie a tutti voi da casa che ci avete seguito e accompagnati, anche con la preghiera…

Ovviamente niente di nuovo sotto cielo… continua a piovere, anche qui a Spinea. Allora noi vi salutiamo ma al prossimo anno vi invitiamo, per vivere assieme una nuova avventura a … Pian di Coltura!!

 

Buon cammino a tutti

don Clair ed Elena

 

 

26. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1ª media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n. 6 – 25 Luglio 2014

 

… non poteva che essere una bella giornata di sole quella di oggi.. 1°) perchè è san Giacomo, tanti auguroni a quanti portano questo nome, soprattutto al nostro Jack che sta monitorando l’animazione da Spinea; 2°) perchè oggi è l’ultimo giorno di campo… è sì siamo già arrivati alla fine… da 64 i ragazzi sono diventati 61, da 11 animatori siamo rimasti in 9 … ONORE AI CADUTI… e complimenti a chi ha resistito con tutte le sue forze! Un grazie particolare al nostro capo campo Giampy…

Durante la colazione c’è stata la consegna dei primi regali di ringraziamento: ovviamente chi poteva essere il primo se non l’assistente?… a consegnare la bacinella congelata con all’interno le sue scarpe  tutto lo staff animatori!! Glória, glória, aleluia (x3)

                                                          Louvemos ao Senhor…

Le scarpe di don Clair hanno solo aperto le danze poi i “ringraziamenti” sono proseguiti con tutte le animatrici per tutta la giornata…

Ma tornando alle cose serie….La giornata di oggi è iniziata da dove ieri l’avevamo lasciata, ossia con la preghiera, che ci ha portato ad iniziare un’attività, divisi nei gruppi, con lo scopo di provare a riconoscere in noi un Grazie, una richiesta di perdono e un impegno, abbiamo così vissuto la riconciliazione comunitaria… ci siamo riuniti in piattaforma e qui abbiamo condivido quanto realizzato nei  tre cartelloni, e fatto la nostra professione di lode, professione di vita e professione di fede …”Abbiamo assieme riconosciuto il Risorto, colui che ci dona la pace e che ci spinge a costruirla tutti i giorni accogliendoci e perdonandoci l’un l’altro”.

… Dopo il pranzo è stata sconfitta la strega bianca e i quattro fratelli sono stati incoronati re e regine di Narnia dal Leone Aslan che ha sconfitto la morte…

A seguire una serie di prove ci hanno portato a scoprire che una torta non la possiamo preparare se non mettiamo assieme tutti gli ingredienti: così anche noi, per formare una vera famiglia siamo chiamati a mettere assieme le nostre diverse personalità che l’ingrediente speciale, Dio, terrà assieme e farà lievitare in una vita piena….

Prima di cenare… abbiamo vissuto tutti assieme, ragazzi, animatori e gestori la Cena Eucaristica… abbiamo così offerto al Signore la settimana vissuta assieme, ringraziandolo per ognuno di noi, per i nuovi amici che ci ha fatto conoscere, per chi ha lavorato per noi, per i nostri genitori che ci aspettano a casa…

Ora si stanno per aprire le danze per la grande ultima serata di campo… e allora andiamo a farci.. ancora più belli anche noi…

 

don Clair ed Elena

 

25. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1ª media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n. 5 – 24 Luglio 2014

 

La serata di ieri sera è stata soft… o meglio, Aslan è stato ucciso dalla strega bianca… ma poi la nostra serata è finita con la preghiera e qualche chiacchiera nelle nostre camere e tende, poi ci siamo riposati dentro i sacchi a pelo, al caldo…

Questa mattina il cielo sopra di noi ci ha “donato” ancora ….pioggia, forse il grado di umidità che si registra a Pian di Coltura è superiore di quello delle saune alle terme di Merano, così pensando alla salute dei nostri ragazzi questa mattina abbiamo ripensato alla sistemazione degli alloggi per ospitare i nostri profughi delle tende!!!

… Ormai arrivati a giovedì non abbiamo più paura di niente e così abbiamo affrontato le attività della giornata al coperto. Alla preghiera abbiamo trovato al centro del salone una candela accesa e nel Vangelo che abbiamo ascoltato, Gesù ha insegnato ai suoi discepoli il Padre Nostro…  A volte ci sembra di non essere all’altezza di ciò che ci viene chiesto… ci sembra di non avere nessuna qualità… come a Nick Vujicic, l’uomo senza arti che solo nel momento in cui ha cominciato a credere che anche lui è creatura amata da Dio ha cominciato a scoprire la sua unicità e i sui doni…. Così anche noi attraverso un attività abbiamo riscoperto la nostra unicità, e l’abbiamo urlata al cielo e “stampata” con la nostra mano in un lunghissimo cartellone…

Riacquistata la fiducia in se stessi, nel pomeriggio, abbiamo provato a vedere se riuscivamo a fidarci delle persone che Dio ci pone accanto e siamo riusciti a farlo con uno “scalpo alla cieca” fuori all’aperto, visto che la pioggia ha smesso di scendere, anche se il cielo sopra di noi è coperto!!

mi fido di te, mi fido di te, mi fido di te, cosa sei disposto a perdere, eh mi fido di te, mi fido di te, mi fido di te, cosa sei disposto a perdere!!… e di Dio… la preghiera del Padre Nostro è il nostro affidarci a Dio… ma questa è materia di don Clair…

La cena è arrivata …. finalmente… perchè oggi è il compleanno della Marta Simionato… ed è da questa mattina che aspettiamo il dolce…. Buon compleanno Marta!!! e grazie per aver compiuto gli anni al campo!!!

Questa sera dopo qualche altro gioco di fiducia la parola è passata a don Clair, per l’ultimo passaggio sulla fiducia, la fede in Dio.. abbiamo così compreso che “la fiducia è la madre di tutti gli atti”…. e che questa fiducia è il cammino delle beatitudini”… “Abbandoniamoci allora, con fiducia, al Padre sapendo che è lui che conosce ciò che ci serve per vivere la gioia piena”….

….Domani è san Giacomo… e qui si sta preparando una gran festa in onore del nostro Jack che per indisposizione fisica ieri ha dovuto lasciare il campo… caro Jack ci manchi un sacco ma sappiamo che soprattutto siamo noi a mancare ancor di più a te… tranquillo Jack fra un giorno e mezzo torniamo… ma ci sentiamo domani per farti gli auguri ovviamente!!!!!!!

 

don Clair ed Elena

23. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1ª media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n.4 – Mercoledì 23 Luglio 2014

 

La serata di ieri sera è stata per i ragazzi una serata tranquilla per poter andare a riposare presto, agli animatori invece è andata un po’ diversamente… ATTENTATO… a due animatori e al nostro capo campo sono state offerte in un piatto d’argento…. mutande surgelate!!!…

La giornata di oggi invece è iniziata così: ”La nebbia agli irti colli piovigginando sale” (abbiamo dei ragazzi fantastici, l’hanno recitata tutta, in coro, fino alla fine) La nebbia ha momentaneamente lasciato il posto al sole durante la mattinata ma poi ancora nebbia poi pioggia e poi sole e poi pioggia…. Ma noi ormai non abbiamo più paura di niente… siamo un equipe fantastica e cambiamo i nostri programmi con la stessa velocità con cui cambiano le previsioni meteo…

… Questa mattina alla preghiera al centro della piattaforma c’era un pane spezzato, segno dell’Eucarestia… di quel pane spezzato attraverso il quale i discepoli di Emmaus hanno riconosciuto il Risorto, che in quel pane si offre a noi.

L’attività di questa mattina ci ha resi un po’ tutti diversamente abili, più di quanto già non l’eravamo: zoppi, ciechi, legati a due a due ad una gamba ci siamo destreggiati in un percorso.. ma non eravamo soli, uno di noi ci ha aiutati e accompagnati per poter giungere al traguardo…alla fine del gioco, sempre con i nostri limiti abbiamo cercato di esprimere in un cartellone i sentimenti provati e abbiamo compreso che donando la propria vita a servizio degli altri, consapevole che sarà di arricchimento per tutti, ne viene realizzato in pieno il suo valore!

… Nel pomeriggio siamo stati animati da una altro “percorso”… il giro dell’oca, anche qui numerose prove abbiamo dovuto affrontare, tra cui il bans della banana… con la banana!!!!

…Continua a piovere e così il salone che è veramente una sala polifunzionale è diventata una sala cinema…

Si avvicina la cena e dalla cucina i profumi sono inebrianti… dicono che ci siano le crepes prosciutto e fornaggio… ragazzi che meraviglia di gestori… !!!

 

don Clair ed Elena

 

22. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1ª media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n. 3 – 22 Luglio 2014

Ieri sera la nostra sera è stata animata da Padre e Madre natura e dal nostro Davide… Bonolis…

…Dopo una divertente serata assieme e la preghiera siamo andati a riposare e questa mattina siamo stati accolti da un bel cielo limpido e da…

…Inizialmente sembrava solo un’apparizione ma poi alcuni rumori dal sotterraneo ce lo hanno svelato: nel mondo di Narnia è venuto a farci visita il nostro don Marcelix…. ma una domanda ancora ci rimane: che cosa avrà combinato in quel sotterraneo?….

…. La giornata di oggi è stata proprio un dono… a partire dal sole che ha reso possibile la nostra passeggiata alla chiesetta di San Gervasio… don Clair che a colazione si è definito un ragazzino è stato l’unico a lasciare lo zaino ai gestori per il ritorno… ma tra un tronco da scavalcare e qualche pozzanghera da schivare ce l’ha fatta anche lui a ritornare alla casa!!!

Il secondo dono che ci è stato fatto sono i nostri stessi talenti… con la preghiera del mattino, infatti, al centro della piattaforma ci siamo trovati i cinque pani, simbolo del racconto della moltiplicazione dei pani e dei pesci… così, durante il nostro cammino ci siamo messi alla scoperta dei nostri doni che abbiamo prima offerto nella messa e poi ridonato ai nostri compagni per colmare reciprocamente i nostri difetti… Con oggi abbiamo compreso che “si offre nelle mani del Signore tutto quello che si ha; sapendo che tutto verrà moltiplicato, reso condivisibile, da Gesù”!!…

Il terzo dono di Dio in questa giornata l’abbiamo vissuto di ritorno dalla nostra passeggiata, arrivati infatti dal sentiero davanti il campo da calcio, abbiamo visto venirci incontro i nostri fantastici gestori, e così in silenzio, con semplicità ci siamo fermati tutti assieme a pregare il Padre davanti la foto del piccolo Davide…

Ma quando siamo ritornati alla casa erano solo le 15.00 così il nostro pomeriggio è continuato con delle sfide sempre sul tema dei nostri talenti… ma ora siamo sufficientemente onti e puzzolenti quindi è proprio ora di farci una buona doccia per poter affrontare la serata con un po’ d’aria non solo fresca ma soprattutto profumata!!!

… Oggi è stata proprio una bella giornata di sole… speriamo continui anche domani!!

a presto…

don Clair ed Elen

21. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

21 Luglio 2014

… Ieri sera la serata è stata una vera e propria caccia… si ..caccia a Narnia: armati di pile ogni squadra è andata alla caccia di un educatore e attraverso delle prove ha conquistato i punti.

…alle 23.30 ci siamo coricati e il cielo su di noi era un po’ coperto… infatti durante la notte un temporale ha svegliato Clair….

Questa mattina  ci siamo svegliati con un certo frescolino, ma riposati e  felici per i nuovi amici di camerata…

Il cielo sopra di noi era coperto ma noi, senza timore, abbiamo iniziato la nostra giornata con la preghiera… al centro della piattaforma abbiamo trovato la Bibbia aperta, il tema della giornata  era infatti “l’ascolto della Parola”… abbiamo scoperto che ascoltare la parola è ascoltare Gesù, e questa Parola una volta accolta, risuona nella nostra vita e diventa Parola di vita!

… ma per comprendere tutto questo abbiamo iniziato con un tratto della storia di Narnia, che gli educatori ci hanno fatto concludere a noi, all’interno dei quattro gruppi…

Alle 10.30… te ten… il temuto temporale è arrivato, e subito il campo si è allagato..

Così la nostra attività è proseguita al coperto: ascoltarci, collaborare assieme abbiamo scoperto che non è sempre facile ma il risultato è stato stupefacente… nel pomeriggio infatti sono andate in scena i quattro gruppi con i quattro diversi finali della storia….

La pioggia continua a scendere così i giochi del pomeriggio li abbiamo fatti in salone… le sfide erano tre: riconosci il suono, concludi la Parola di Dio e … chi c’è dietro il telo!??…. all’inizio fare silenzio per riconoscere i suoni è stata dura… ma con la Parola di Dio abbiamo dato il meglio… non ne abbiamo sbagliata neppure una… Alla fine di questa giornata abbiamo scoperto che dopo la fatica di fare silenzio, c’è la bellezza di poterci ascoltare e ascoltare la voce di Dio.. che se siamo attenti ci chiama per nome….

Visto che fuori piove… perchè non fare la doccia?… dopo la doccia, messa per il gruppo dei Fauni… e … se magna!!!!

Ora la serata è andata ad iniziare… speriamo che domani il tempo sia più clemente con noi!

A domani…

 

don Clair ed Elena

20. luglio 2014 · Commenti disabilitati · Categorie:Senza categoria

Campo 1^ media – Pian di Coltura 2014

Dispaccio n. 1 – Domenica 20 Luglio

 

…Da ieri sera li aspettavamo con ansia e così questa mattina, puntuali fin dalle 9.03 sono cominciati ad arrivare… 64  baldi ragazzi accompagnati dai loro genitori.

Dopo aver parcheggiato le auto in perfetto ordine grazie ai nostri animatori che si sono improvvisati  “addetti al servizio d’ordine” muniti di palette, giubbetti catarifrangenti e fischietti, siamo stati introdotti nel fantastico mondo di Narnia…

Il momento centrale della nostra giornata è stata la celebrazione dell’Eucarestia… vissuta, grazie anche all’accompagnamento musicale, con grande coinvolgimento. Al termine l’armadio di Narnia è rientrato in scena e finalmente tutti i ragazzi sono entrati in questo fantastico mondo: ad uno ad uno, hanno attraversato l’armadio e urlato il proprio nome. Gli animatori che dall’altra parte li aspettavano hanno così tagliato i braccialetti che precedentemente li avevano divisi in squadre… ora un meraviglioso braccialetto azzurro segna la loro appartenenza ad un’unica comunità, “famiglia di famiglie, che diventerà il Corpo Mistico del Signore Risorto”.

…sono le 13.00 e come per una vera famiglia, che prima assieme si è riunita per la mensa eucaristica ora si accinge a vivere l’agape famigliare… e il menù è speciale… ossetti per tutti!!!

Ma il bello deve ancora arrivare perchè se il tempo ci voleva fregare noi imperterriti i giochi siamo andati ad iniziare…

Genitori e figli ancora una volta in campo assieme e guai chi si tira in dietro… lasciamo parlare le foto…  Ma c’è un gioco di cui le foto non possono testimoniare… diventerà molto probabilmente il gioco del campo: spacca la noce che scende dal tubo… se ci riesci!!

A forza di correre e giocare la fame è tornata e così da deliziosi dolci, amorevolmente preparati dai nostri genitori, ci siamo fatti saziare…

Dopo aver salutato i genitori che sono ripartiti per quel di Spinea, noi ci siamo riuniti in piattaforma per iniziare le nostre attività, in primis abbiamo stilato assieme le regole del campo…

… Ma oggi è un giorno proprio speciale, non solo perchè abbiamo iniziato la nostra avventura nel mondo di Narnia ma anche perchè la nostra animatrice Beatrice ha compiuto gli anni… Parabéns pra vocệ, nesta data querida. Muitas felicidades, muitos anos de vida!!…. e ovviamente l’abbiamo festeggiata nuovamente con altri dolci… torneremo tutti ciccia e brufoli???!!!

Ora sono le 21.00, il sole scende, il cielo è più o meno limpido… inizia la prima seratona!!!

….Domani ci sarà il sole..!!??… vi terremo aggiornati!!

 

Don Clair e Elena